Robazza Roberto

Mi chiamo Roberto Robazza e sono nato nel 1980.

La mia esperienza nel mondo del Wing Chun comincia nel 1995 quando, dopo aver praticato diversi altri sport di squadra ed individuali, ero pronto e molto entusiasta a provare finalmente un’arte marziale!

Cercando su diverse palestre avevo provato i corsi di Karate e Tae Kwon Do e pochissimo tempo dopo mi venne proposto un corso di Wing Chun.

All’epoca non sapevo neppure di cosa di trattasse, in quanto tra film e riviste la mia conoscenza era limitata agli stili più conosciuti.

Proprio per questo però decisi di provare quest’arte marziale a me sconosciuta e fin dalla prima lezione ricordo che mi si aprì un mondo!

Tutti i concetti di sensibilità sulle braccia e sulle gambe, l’efficacia molto diretta di uno stile predisposto per la difesa personale da strada mi hanno subito incuriosito e mi hanno spinto ad approfondire molto di più sulla storia e i principi del Wing Chun.

Così a poco poco avevo capito che avevo trovato un corso dove mi veniva insegnata l’arte marziale imparata da Bruce Lee!

Man mano che andavo avanti con l’apprendimento il Wing Chun risultava sempre più bello in quanto si potevano scoprire un po’ alla volta tantissimi modi di usare il proprio corpo in maniera armoniosa ed efficace avendo sempre una risposta pronta ad ogni tipo di attacco.

La mia esperienza negli anni mi ha portato ad allenarmi con moltissimi altri istruttori e Maestri in tante parti di Italia e all’estero dai quali ho sempre appreso qualcosa.

Progredendo nel Wing Chun è aumentata anche la mia esperienza di pari passo e questo mi ha portato a pretendere sempre di più e meglio da me stesso e dai miei insegnanti/maestri.

In quasi 20 anni di pratica ho passato diversi lineage tra i quali l’EWTO di Grand Master Leung Ting, l’IWKA di Sifu Sergio Iadarola e la GTWCKFA di Grand Master William Cheung dove mi sto allenando tuttora.

Il bagaglio tecnico e culturale del Wing Chun cerco di trasmetterlo sempre al meglio lezione dopo lezione ad ogni allievo prediligendo la parte applicativa in quanto voglio che ogni allievo possa trovare efficacia nel sistema che impara.

In tutto il periodo di studio del Wing Chun ho sempre affiancato lo studio dell’Escrima, arte marziale filippina con un ottimo sistema di uso delle armi.

Questo mi ha permesso di studiare un sistema completo sia a corpo libero che con le armi, in quanto nel Wing Chun le armi vengono viste ad un livello avanzato.

Come già detto ho passato diversi lineage e questo mi ha permesso di acquisire esperienza e migliorarmi costantemente senza aver mai paura di riniziare “da zero” studiando le varie differenze che ci sono tra un lineaggio e l’altro.

Questo semplicemente perchè a mio modo di vedere non conta tanto il grado/livello che si ha in quanto scritto sulla carta, ma quanto realmente si sa fare di un’arte marziale!

Sono sicuro che continuerò con la stessa passione che ho dal primo giorno che ho conosciuto il Wing Chun e sarò contento di trasmettere questa conoscenza a chiunque ne fosse interessato!

Roberto Robazza