l Wing Chun di fatto è l’autodifesa nella sua forma più pura.

Può essere definito come il sistema di difesa personale più intelligente e pratico mai pensato dall’uomo perché:

1) non è basato sulla forza fisica o su abilità acrobatiche e quindi permette concretamente ad una persona debole di difendersi in caso di necessità

2) insegna ad usare la forza dell’aggressore per ritorcergliela contro in modo potenziato, sommando la propria energia cinetica a quella assorbita dall’avversario.

3) i movimenti di difesa personale del Wing Chun derivano da riflessi di tipo tattile che sono meccanici e direttamente determinati dall’attacco dell’avversario. In questo modo il Wing Chun non è suscettibile alle cosi dette “finte” che possono indurre un combattente di arti marziali a sbagliare.

4) Il Wing Chun può essere imparato abbastanza velocemente ed è relativamente semplice perchè non esistono “mosse” o “trucchetti”, ma solo costanza e movimenti ripetuti più volte per indurre il principio del riflesso condizionato. In altre parole in risposta all’attacco il corpo reagirà automaticamente senza bisogno di pensare al tipo di colpo da adottare contro l’avversario.

5) soddisfa la richiesta di “difesa proporzionale” e quindi si presta per essere usato dalle forze dell’ordine (es. FBI e NOCS).

6) è un sistema d’arte marziale completa. Il suo senso non sta tanto nella parte stilistica esterna che risulta per nulla acrobatica quanto nella rivoluzionaria totalità dei concetti, che prevedono con un minimo sforzo il massimo risultato. I movimenti apparentemente innaturali eseguiti in palestra si adattano perfettamente a situazioni concrete di vita reale, come ad esempio attacchi diretti da parte di malintenzionati in strada.
L’istantaneità, i riflessi condizionati, il numero ridotto di movimenti usati, ecc. fanno del Wing Tsun quasi certamente la più veloce arte marziale.

7) con un continuo allenamento il Wing Chun è in grado di potenziare i riflessi umani, al punto che si riesce a combattere persino da ciechi / bendati oppure anche con un braccio fuori uso. In altre parole, con una progressiva pratica, la ricchezza dei movimenti del Wing Chun diventa quasi illimitata.

8) il Wing Chun è stato fondato da due donne ed è particolarmente adatto al genere femminile, perchè consente di fronteggiare facilmente avversari fisicamente più forti. Molti uomini invece ricercano nel Wing Chun la “morbidezza” del movimento, l’armoniosità pronta ad esplodere in qualsiasi momento, come la goccia d’acqua si trasforma in mare in tempesta.

9) Il Wing Chun offre la possibilità di un’ottima difesa istintiva che insegna a “svuotarsi” se il colpo è troppo forte oppure ad assorbirne l’energia cinetica per rimandarla contro l’avversario. Al tempo stesso a queste tecniche difensive, il Wing Chun associa tecniche esplosive di attacco, che impediscono all’avversario di reagire.

10) Nel Wing Chun il corpo e la mente raggiungono un ottimo equilibrio e difficilmente combattenti di livello avanzato trovano limiti all’ autorealizzazione personale.

l Wing Chun di fatto è l’autodifesa nella sua forma più pura.